TELL ME Project

Commissione Europea

Roberto Satolli satolli [at] zadig [dot] it

Luca Carra carra [at] zadig [dot] it

Pietro Dri dri [at] zadig [dot] it

prodotti editoriali e web, programma di formazione a distanza
comunicazione, formazione, informazione

Tell Me (Transparent communication in Epidemics: Learning Lessons from experience, delivering effective Messages, providing Evidence) è un progetto collaborativo europeo della durata di 36 mesi, che ha come obiettivo lo sviluppo di modelli per una comunicazione del rischio efficace durante eventuali epidemie di malattie infettive attraverso il coinvolgimento di diversi settori: salute pubblica, scienze sociali, scienze umane, scienze politiche, diritto, etica, comunicazione e media.

Tell Me si propone di individuare gli strumenti più appropriati per sensibilizzare la popolazione, attraverso la comunicazione istituzionale, ad adottare azioni preventive efficaci (vaccinazioni, terapie antivirali, norme igieniche corrette, ecc) contro le infezioni.
Inoltre si pone l'obiettivo di valutare quali siano i metodi di comunicazione più appropriati per affrontare la complessità, l'incertezza, la disinformazione e l'informazione distorta o scorretta su questi argomenti.
Infine, si propone di individuare le migliori strategie di comunicazione per supportare le vaccinazioni e per assistere gli operatori e gli enti sanitari nella gestione dei casi di resistenza ai vaccini.

Le attività del progetto Tell Me sono suddivise in 6 Work packages, dedicati alle principali linee di ricerca, alla disseminazione dei risultati e al project management.

Per saperne di più, clicca qui.

Zadig è leader del Work package 5 relativo alla disseminazione del progetto.

L'attività prevista consiste nella realizzazione e gestione del sito di progetto, nella gestione delle attività dell'ufficio stampa e, più in generale, nelle attività di disseminazione e di sensibilizzazione.

Zadig ha inoltre il compito di preparare un prototipo di formazione a distanza da somministrare ai medici di famiglia in Europa, per favorire la diffusione delle tecniche di comunicazione efficace in caso di pandemia che verranno messe a punto alla fine del progetto.